13 ITINERARI DELLA MUSICA INDIVIDUATI NELLA MAPPA SENTI CHE MILANO

larepubblica_16dicembre2016

 

Milano, 13 dicembre 2016 –  Nella cornice della suggestiva Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese dalle ha avuto  luogo Senti che Milano, un viaggio in città tra musica, immagini e parole. L’evento, unico nel suo genere, è nato nell’ambito del corso di “Turismo Culturale e Sviluppo del Territorio” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, curato dal prof. Giovanni Bozzetti, con il coordinamento generale di Alessandra Cuttaia e Alessandra Ricci, ed è stato completamente ideato e autoprodotto dalle studentesse dei corsi di Laurea Magistrale in “Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo” e “Comunicazione per l’Impresa, i Media e le Organizzazioni Complesse”.

Senti che Milano mira a promuovere la città secondo modalità inedite che riconoscono nella musica il proprio comune denominatore. L’intento, sul piano turistico culturale, è quello di far emergere una delle anime meno note, ma non per questo meno affascinanti del capoluogo lombardo, attraverso la valorizzazione dei luoghi urbani legati al patrimonio musicale.

Durante la serata è stata  presentata un’innovativa mappa digitale dei luoghi musicali milanesi aventi uno spiccato valore culturale. A fronte di un inteso lavoro di ricerca, sono stati censiti, in base ad un potenziale interesse turistico, oltre 300 luoghi della musica, da cui è scaturita una selezione di 169 siti8 attività artigianali musicali, 25 negozi di strumenti musicali, CD e vinili, 15 teatri della musica, 7 Chiese e Cantantibus Organis, 9 musei musicali e case storiche, 28 locali, 21 scuole di musica, 23 studi di registrazione, 19 radio e 14 case discografiche.

Per accompagnare il viaggio alla scoperta dei luoghi della musica della città è stata creata una playlist ad hoc di 53 brani che “cantano Milano” scaricabile su Spotify.

Nel corso della serata insieme a Giovanni BozzettiDocente di Turismo Culturale e Sviluppo del Territorio sono intervenuti Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano;  Valentina ApreaAssessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia Domenico Piraina, Dirigente Area Culturale e Servizio Polo Mostre e Musei Scientifici; Livio Paolo Dal BonPresidente della Fondazione Giorgio Gaber; Gianmario Longoni, Direttore Artistico del Teatro LinearCiak e Presidente del Teatro Sistina;  Mario LavezziCompositore e Critico Musicale insignito il 7 dicembre 2016 dell’Ambrogino D’Oro da parte del Comune di Milano.

L’Assessore Del Corno nel suo discorso ha dichiarato: « sono iniziative come questa che spingono a pensare a nuovi input per aumentare l’attrattività della nostra città, mi viene in mente ad esempio che si potrebbe pensare ad una Milano Music Week per  mostrare Milano sotto un profilo inusuale ma decisamente importante»

La realizzazione di Senti che Milano è stata ancora una volta occasione per dimostrare l’importanza e l’efficacia di un approccio didattico pratico e quindi attento alle esigenze del mercato del lavoro ed ai nuovi interessi dei giovani studenti.  «Sono fiero di poter presentare, per il sesto anno consecutivo, questa iniziativa culturale che rappresenta un chiaro esempio di come l’università italiana si stia aprendo sempre di più ad una didattica non solo teorica, ma anche pratica e quindi attenta alle esigenze del mercato del lavoro e ai nuovi interessi dei giovani studenti.» Così il prof. Giovanni Bozzetti, a commento dell’iniziativa da lui promossa.

Ha aperto lo spettacolo il dj set di Gab Dez, noto per aver suonato in esclusivi club internazionali da Tokyo a Stoccolma fino a Saint Tropez.

Successivamente si sono esibiti in un’entusiasmante performance live il giovane trio d’archi Cavalazzi della Fondazione Antonio Carlo Monzino .

Si sono alternati poi sul palco, a colpi di canzoni che nel tempo hanno raccontato Milano, la giovane cantante Merifiore, vincitrice del premio “Arezzo Wave 2014” Simona Severini, vincitrice del premio “Zorzella 2010”, dedicato ai giovani jazzisti emergenti, il cantautore Cesare Livrizzi impegnato in un tour di ben 17 tappe in tutta la penisola e Lorenzo Luporini, nipote del grande Giorgio Gaber. Lo spettacolo si è concluso con una performance della soprano Monica Mariani, Direttore Artistico di Bel Canto a Milano e soprano che ha eseguito una brano tratto dalla Madama Butterfly.

Durante la serata  è stato proiettato in esclusiva un montaggio originale di videoclip girati a Milano realizzato da The BigMama – A multimedia kitchen: https://vimeo.com/195435473 Per richiedere la password di visualizzazione, scrivere a info@sentichemilano.it

dsc_1754 dsc_1884 invito-ufficiale-alessandra-cuttaia dsc_7914dsc_1958 ilgiorno-it_12dicembre2016 larepubblica_16dicembre2016 vivimilano-it_29novembre2016 omnimilano_13dicembre2016 milanotoday_12dicembre2016 ilgiorno-it_14dicembre2016

FacebookLinkedInPrint

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *